Amiche Scrappers

lunedì 29 gennaio 2018

Un mini album ... alternativo e tutorial per comporlo.

Buongiorno!!!
Oggi per la prima volta, eccomi qui a proporvi un progetto un pochino alternativo, ma che spero susciti la vostra curiosità. 

Io ho una scatola dove conservo le foto di "situazioni", oggetti, dettagli, particolari che mi colpiscono durante le mie giornate. Foto che normalmente faccio con il cellulare. 
Per alcune di queste foto che appartengono ad anni diversi ho deciso di creare una sorta di mini album che avesse la struttura e la dimensione di un normale quaderno.

Con questo progetto ho voluto mostrare ciò che spesso dico e cioè che è possibile fare SCRAP utilizzando materiali che abbiamo in casa, senza per forza comprare tutto. Anzi in questo modo si creano progetti che parlano ancora più di noi e delle nostre emozioni...

Così ho pensato di usare delle pagine di un vecchio libro americano di cui ho solo alcuni stralci, carta scrap e colori, nastri e piccoli inserti eseguiti all'uncinetto.

Ecco da dove sono partita, questi sono tutti i materiali che ho utilizzato.


La collezione di carta SCRAP che vedete è la "Madame Payraud's" della Docraft. 

Per prima cosa dobbiamo lavorare le pagine del libro. Io ho utilizzato i Distress Oxide nel metodo più classico, tamponando sul tappetino, spruzzando dell'acqua sull'inchiostro e raccogliendo le goccioline con la pagine. 


Tra un passaggio e l'altro ho aspettato che le pagine fossero perfettamente asciutte.

Per il secondo passaggio ho creato un ulteriore sfondo con gli stencil e la modelling past. Ho cercato di utilizzare stencil con sfondi damascati e non regolari, in maniera tale che si creasse un ulteriore "movimento".


A questo punto ho cominciato a pensare alle carte, o ai ritagli di carta, da utilizzare come layer per la mia scelta di foto e le ho selezionate cercando di pensare al contrasto che avrebbero creato con le foto scelte.


Ho determinato l'ordine delle foto all'interno del mio quaderno (ancora smontato)


e le ho fissate alle pagine stabilendo un ordine con delle clips. 
Ecco le mie basi decorate (le pagine del libro) e la successione delle foto che non è stata temporale ma per soggetti.

Ho preso poi ciascuna pagina e con gli acquerelli ho cercato di armonizzare le mie basi con i colori delle foto scelte. Gli acquerelli utilizzati sono i Kuretake Zig Gansai Tambi.



Ho poi creato i layer da inserire con le foto utilizzando le carte ed eventuali nastri e decorazioni fatte ad uncinetto (fatte dalla mia nonna). Visto che si trattava, in alcuni casi di tessuto, ho preferito cucirli invece che utilizzare la colla.


Composte ed assemblate tutte le pagine, è arrivato il momento di chiudere definitivamente il nostro mini album. E così come accadeva nei quaderni fatti a mano, ho messo in ordine tutte le pagine e le ho cucite nella parte centrale (non a mano però, ma con la macchina da cucire).


Per evitare che si muovessero, le ho pinzate con alcune paperclips un po' grossine.

Ho poi preso un nastro di gro che ho sporcato con il Distress Oxide Walnut Stain


e l'ho cucito sulla copertina. Il nostro mini album è terminato.

Ecco alcune foto del risultato finale

Dettaglio della copertina






Mi piace pensare di raccontare e reinventare le storie di tutti questi elementi in questo modo. Aggiungerò ulteriori dettagli, sicuramente le riflessioni che mi hanno spinto a fotografare questi oggetti, i miei ricordi, le mie emozioni. Proprio per questo motivo ho inserito solo una foto per pagina.

Spero che questo progetto, vi abbia in qualche modo incuriosito e vi spinga a "vedere le cose in modo diverso". Se avete dubbi o se non sono stata chiara in alcuni passaggi, vi prego di scrivermi.

Buona settimana a tutte e un abbraccio grande!
Elena C.

giovedì 25 gennaio 2018

Mirtillamente Craft Shop

Oggi conosciamo il nuovo sponsor Mirtillamente Craft Shop... vediamo cosa Evelin ci vuole raccontare di lei, della sua passione per questo hobby e di come ha trasformato tanta passione in lavoro.

"Mirtillamente è un hobby divenuto passione, una passione divenuta lavoro, un sogno divenuto realtà" così mi piace descrivere la mia attività.

Nasco creativa, sono sempre stata appassionata di cartonaggio e mi sono avvicinata allo scrapbooking prima che avesse questo nome. 

In tanti anni ho affinato le tecniche, ho sperimentato qualsiasi idea creativa mi sia balenata per la testa e continuo tutt'ora, il mio percorso senza fine di crescita continua ogni giorno. 

Nel 2012 mi sono trasferita a Torino, e dopo aver trascorso un anno intero senza riuscire a trovare lavoro, mi sono rimboccata le maniche e ho messo in piedi le vendite dei materiali, con lo scopo principale di poterle comprare senza pesare sul bilancio familiare. 

L'appoggio e il supporto costante di mio marito Riccardo hanno permesso a Mirtillamente di vedere la luce. Prima tramite le pagine di Facebook dove piano piano mi sono fatta conoscere, dove il mio nome ha iniziato a girare, e poi - finalmente - con uno shop online. 

Nel mio shop online si può trovare una selezione di materiali dei principali marchi sul mercato ma anche chicche meno conosciute ma terribilmente invitanti, utili e pratiche. E' uno shop in continuo movimento, cambiano i prodotti, cambia la grafica, cambiano le tendenze, rimanendo però fedele ai clienti cercando di mantenere i prezzi convenienti e la qualità alta. 

Se si cerca un prodotto che non è presente nello shop si può provare a chiedere tramite mail a info@mirtillamentecraftshop.it oppure con un messaggio privato su Facebook, cerchiamo sempre di accontentare tutti! 

Mirtillamente è una realtà fatta di creatività a 360 gradi, è consigliare le clienti, coccolarle e farle sentire uniche, fare critiche costruttive, incoraggiare chi è alle prima armi, tenere corsi e laboratori creativi; è condivisione, passione, arte, è sperimentazione, conoscenza, gioia, voglia di far conoscere a tutti questo mondo fantastico che è lo scrapbooking. 

Ecco cos'è Mirtillamente, un magico e squilibrato mondo creativo!


Trovate lo shop a questo link e vi ricordo che nella pagina Sponsor troverete tutti i riferimenti dei siti, social e tanto altro di tutti i nostri sponsor.

A presto!!
Elena




domenica 21 gennaio 2018

Giochiamo con .... la tessera fedeltà!!!!

Buona domenica a tutti! 
Oggi vogliamo raccontarvi una novità di quest'anno. Vi abbiamo parlato di giochi (i più diversi), vi abbiamo parlato di nuovi ingressi in merito agli sponsor e ora vi parliamo di questa bella novità che raccoglierà tutti i giochi.

Alzi la mano chi non ha almeno una tessera fedeltà nel suo portafoglio.....ecco appunto!
E perchè non crearne una che raccolga tutti i nostri eventi e che alla fine dell'anno premi chi ci avrà seguito con assiduità e costanza e divertimento????

E quindi eccola, la nostra personalissima tessera fedeltà creata da  Maria Pisacane apposta per Scappiamo Insieme. La potete scaricare seguendo questo link nel gruppo Facebook.

Questa tessera raccoglierà tutti i punti che prenderete durante i giochi e/o gli eventi che si terranno SOLO nel nostro gruppo Facebook.

Per cui, cosa fate ancora lì... presto correte a scaricarla e a personalizzarla!!!!

E mi raccomando questa settimana #staytuned... ci sarà un'altra bella sopresa!

A prestoooo!
Elena

giovedì 18 gennaio 2018

Special Guest Design - Mara Castiglioni

Ciao scrapbookers!
Buon Anno!
Questo mese è ricco di sorprese,
abbiamo infatti il piacere di avere come
 Guest Designer:
Mara Castiglioni
che ci presenta un tutorial tutto da scoprire!
So che molte le hanno chiesto come si fa,
e Mara è stata gentilissima a condividerlo con noi:
siamo certe che ne farete largo uso!

Ciao a tutti,
sono Mara di “Creazioni di Mara” (www.creazionidimara.it o PG FB “Creazioni di Mara”), ho 32 anni e abito in provincia di Como.
Creativa (estremamente poliedrica) da sempre, scrapper “consapevole” da un po’ meno tempo…

Mamma e geologa nel “tempo libero”. Amo un numero incredibili di tecniche e materiali, anche se la carta sta decisamente scalando la top ten delle mie preferenze.
Ringrazio il DT di Scrappiamo Insieme per questa inaspettata e graditissima richiesta.

La scatolina golosa, che ospita fino a 4 Ferrero Rocher è stata un must dei miei ultimi pensierini di Natale, è facilissimo realizzarla!

TUTORIAL SCATOLETTA GOLOSA

Per realizzare la scatoletta vi serviranno 2 quadrati di bazzil (o altro cartoncino di grammatura almeno 200 g/m2), di dimensione 5 pollici per lato (pari a 12,7 cm).


Con l’aiuto della Envelope Punch Board, punchare e segnare le pieghe, similmente alla realizzazione delle buste, a 2 ½ pollici (6,4 cm), entrambi i quadrati.



Segnare su entrambi i quadrati, lo spessore tra il bordo e la profondità della punchata (circa 0,8 cm). Nella foto ho segnato a matita questo spessore su tutti i lati del quadrato.

QUADRATO 1 (parte superiore della scatoletta): lo spessore appena segnato non è necessario e si deve tagliare via.

QUADRATO 2 (parte inferiore della scatoletta) è necessario segnare la piega (è sufficiente segnarlo con la pieghetta, oppure usando una scoreboard o con l’aiuto di un righello e un bulino); che successivamente verrà ripiegata a formare una piccola linguetta.





Per il quadrato della parte inferiore (QUADRATO 2), è necessario tagliare gli angolini, definiti dall’incrocio delle linee di spessore.

Sul quadrato della parte superiore (QUADRATO 1) si dovrà realizzare una piccola apertura; io per la realizzazione del buco ho utilizzato la big shot con una framelitz rettangolare; ma è possibili ricavare il foro anche semplicemente con un bisturi e il righello.  


Alla fine vi ritroverete con due bazzil come quelli rappresentati in foto (in alto il QUADRATO 2 per il fondo; in basso il QUADRATO 1 per il coperchio della scatola).


Procediamo ora a realizzare la decorazione della parte sopra della scatolina, il tappo di chiusura, con relativa decorazione.

Per la mascheratura della parte superiore abbiamo bisogno di un foglio di carta patterned da cui ricavare 2 quadrati di lato 5 cm (quelli della foto misurano per errore 5,5 cm!), che taglieremo lungo una diagonale, per ricavare 4 triangoli.



Una volta ricavati i quattro triangoli li incolliamo nelle faccette del quadrato superiore.

Per il tappo utilizziamo un cartoncino quadrato di lato 7 cm, sul quale segniamo una piega a 1,2 cm.

Sul retro della piega applichiamo una striscia di biadesivo. Ora siamo pronti a realizzare una decorazione di nostro gusto sul tappo.

Per la decorazione del mio ho utilizzato alcune carte delle collezioni di Modascrap, una fustella di casette di “ La Coppia Creativa”, un timbro della Penny Black e ho stondato gli angoli in basso.



 Ecco il tappo della scatolina pronto da essere applicato. 

E’ possibile fissarlo in maniera più sicura rispetto al solo biadesivo, utilizzando un piccolo fermacampione, nello spessore in alto a coperchio. 

La decorazione del tappo e l’applicazione dei triangoli, è preferibile completarla prima di assemblare la scatola.



Completata la decorazione del QUADTRATO 1 con la carta patterned e il tappo decorato, prendere il QUADRATO 2, quello con le alette e applicare il biadesivo.


Segnare, con l’aiuto di una pieghetta, tutte le pieghe di entrambi i quadrati.


Siamo pronti per assemblare le due parti. 

Posizionare i due quadrati come in figura e procedere con il montaggio, facendo coincidere le linguette con il quadrato superiore. 




Procedere fino alla completa chiusura. 

Inserire all’interno 4 Ferrero Rocher


A piacere è possibile aggiungere un nastrino per sollevare il coperchio della scatoletta o per formare un piccolo fiocco di chiusura.

Non è una scatolina strepitosa?
Siamo certe che la userete tantissimo!

Vi aspettiamo il prossimo mese
per scoprire quale altra creativa sarà ospite
del
Guest Designer Corner!











lunedì 15 gennaio 2018

Be amazed - Tag & Tutorial

Buon lunedì e buona settimana a tutti!

Sono Francesca ed oggi vorrei mostrarvi come ho realizzato il mio segnalibro in acetato, creato in occasione dell'ispirazione di gennaio "Tutto sbrilluccicoso"

Ho creato un nuovo segnalibro, con soggetto e colori differenti, ma con la stessa procedura, e ve la presento di seguito!



Per  questa tag ho utilizzato i timbri di Les Atéliers de Karine, che trovo assolutamente fantastici e quelli di L'encre et l'image... credo che insieme siano spettacolari!




Ecco qualche dettaglio:










Ed ora vi mostro come l'ho realizzato:


MATERIALE OCCORRENTE:

* Un foglio di acetato (Io ho riciclato quello di una confezione in perfette condizioni di una bambola delle mie bimbe)
* Un paio di forbici / un cutter
* Punch per arrotondare angoli
* Texture paste
* Spatole 
* Pittura acrilica 
* Stencil
* Timbri 
* Medium per colorare i timbri (Io ho usato gli Zig Clean Color Real Brush)
* Inchiostri - Tamponi (Io ho utilizzato i Distress Oxide)
* Spugnette per stendere gli inchiostri
* Garza 
* Legnetti o decorazioni in legno
* Spessori biadesivi
* Colla a caldo
*Sentiment adesivi (Io ho usato qualli di Tim Holtz)
* Crop a dile
* Occhielli - Rivetti in metallo
* Nastri
* Enamel dots
* Vernice di finitura

Pronti?!? Avete tutto il necessario?!?  

Benissimo! Allora... iniziamo! :-)



Ho preso il foglio in acetato ed ho deciso la misura ideale per uno dei mie libri : 6,7 x 13,9 cm (misure assolutamente casuali!)



Con un punch, ho arrotondato i quattro angoli.



Per far "aggrappare" la texture paste sulla superficie liscia dell'acetato, è necessario graffiare più volte ed in direzioni diverse la base della tag.
Io ho utilizzato un cutter. Fate però attenzione a non premere troppo... altrimenti la superficie si taglia! Siate delicate ma decise ;-) 



Ecco come appare la base dopo la "graffiatura".



Con una spatolina ho steso uno strato sottile di texture paste. 



Ho lasciato asciugare il tempo necessario.



Su un avanzo di acetato ho amalgamato per benino un po' di texture paste e della pittura acrilica rosa pastello.



Ho posizionato uno stencil ed ho steso la pasta colorata.



L'ho stesa volutamente qua e là, non in modo uniforme.



Mentre la pasta si asciugava, ho scelto i timbri da utilizzare e li ho colorati con gli Zig Clean Color Real Brush di Kuretake.



Ho fatto alcune prove prima di decidere dove posizionare i miei timbri... (e naturalmente le prime prove non coincidono mai con il risultato finale! :-D  Ditemi che succede anche a voi.... vi prego! ;-) )



Per vivacizzare la tag, ho utilizzato i Distress Oxide.



Ho colorato la garza con il tampone rosa.



Ho preso dei rametti di legno e li ho colorati con i miei pennarelli.



Ho iniziato ad assemblare (aggiungendo spessori dove necessario) ed incollare gli elementi della mia tag con la colla a caldo.



Ho aggiunto un sentiment adesivo.



Con la Crop a dile ho creato il buco nella parte superiore centrale ed applicato l'occhiello.



Ho scelto dei nastri adatti al progetto...



... ed infine ho passato una mano di vernice per finitura glossy, in modo da proteggere tutto il mio lavoro, renderlo lucido e più "elastico"

Come ultimo tocco ho aggiunto due enamel dots rosa.

Ed ecco il risultato finale!


Che ne dite? Vi è piaciuto? Fatemi sapere! :-)

Se avete bisogno di ulteriori informazioni, sono a disposizione!

Intanto vi mando un abbraccio e vi auguro una splendida settimana creativa!

(Pssssss.... Date sempre un'occhiata al nostro gruppo ed alla pagina Facebook... ci sono tantissime novità per voi quest'anno! Non potete perdervele!!!!! ;-)  )

**Hugs and Smiles**
Francesca